Daily Music 13 agosto: so long, Les Paul

Daily Music 13 agosto Les Paul Eugenio Mirti Sberlinfetti

Il chitarrista americano si spense il 13 agosto del 2009

Non so voi, ma io ci impiegai anni a capire che Les Paul non era il nome di una chitarra, ma del chitarrista che l’aveva costruita, brevettata, e data in licenza alla Gibson. Pian piano poi si imparano mille cose, e così scopersi quanto figo era questo Les, che oltre a inventare la chitarra omonima (la principessa delle chitarre elettriche insieme alla Strato) aveva creato la registrazione multitraccia, e già negli anni 50 sboroneggiava in uno studio che aveva come standard di base otto piste (tenendo conto che alla EMi ci arrivarono nel 1969, non male).

Mondi sonori incredibili

Les Paul insomma era un gran figo, e la sua carriera davvero incredibile. Io sono molto affezionato a questa versione a mille voci e chitarre di “How High The Moon”, nella quale con la moglie Mary Ford crea dei mondi sonori letteralmente incredibili per l’epoca. Dopo di lui, in quanto a fighezza nell’uso dello studio, solo i Beatles rivaleggiano con la sua immensa grandiosità.

Quanto al chitarrismo, ci inchiniamo a uno dei grandi maestri di sempre.

So long, Les.

Be the first to comment

Leave a Reply